Gruppo Scuole

Arcigay-BandieraSono anni che i ragazzi del nostro circolo vanno nelle scuole a parlare di sé per far capire ai ragazzi delle scuole superiori che, sì, ci si può accettare ed essere felici come omosessuali. E, soprattutto, per fare capire ai ragazzi gay e alle ragazze lesbiche, e bisessuali e transessuali, che non sono soli.

Il comitato Tralaltro Arcigay Padova è stata una delle prime associazioni LGBT a indirizzare le sue energie ad attività destinate in modo preciso agli adolescenti e giovani; più di dieci anni fa il comitato Tralaltro ha dato il via a uno dei primi gruppi giovanili LGBT sul territorio italiano, collaborando in modo sistematico col mondo della scuola. Da 12 anni svolgiamo incontri nelle scuole ottenendo  sia da parte delle autorità scolastiche sia dagli studenti ed insegnanti un credito che di anno in anno si rinnova con soddisfazione di tutti gli attivisti e volontari impegnati.

la nostra azione intende affrontare il pregiudizio e la conseguente discriminazione fondata sull’identità di genere e l’orientamento sessuale.

La priorità del contrasto all’omofobia in ambito scolastico è riconosciuta dalla Presidenza del Consiglio del Ministri – Dipartimento Pari Opportunità, nella Strategia Nazionale LGBT redatta da UNAR (http://www.unar.it/unar/portal/wp-content/uploads/2014/02/LGBT-strategia-unar-17×24.pdf) in collaborazione col Consiglio d’Europa per l’attuazione e l’implementazione della Raccomandazione del Comitato dei Ministri CM/REC (2010) 5.

A dimostrare la dimensione del fenomeno la Strategia Nazionale LGBT cita ISTAT secondo cui il 24% della popolazione omosessuale avrebbe sofferto pregiudizi e discriminazioni a scuola, dato che mette in luce la necessità di interventi specifici su larga scala.

Stereotipi e i pregiudizi fondano la propria esistenza e il loro mantenimento proprio sull’assenza di informazione e la creazione di tabù. Lo stereotipo è il fondamento dei comportamenti discriminatori e del bullismo, in questo caso parliamo di bullismo omofobico.

Demoskopea (http://www.gay.it/channel/attualita/34684/Sondaggio-lavita-al-limite-dei-giovani-studenti-gay.html).

È dunque importante che l’ambiente scolastico sia aperto, accettante ed accogliente. Per farlo bisogna anzitutto conoscere l’ambiente di intervento e poi fornire strategie adeguate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: