Bandiera Arcobaleno

 7.50

Bandiera arcobaleno in poliestere dimensioni 150 × 90 cm

196 disponibili

Categoria:

Descrizione

La bandiera arcobaleno (chiamata anche bandiera rainbow) è attualmente il simbolo più usato e noto del movimento di liberazione LGBTI. L’originale bandiera arcobaleno realizzata da Gilbert Baker è stata acquistata dalla galleria d’arte moderna MOMA nel 2015.

Spesso viene confusa con l’altrettanto nota bandiera della pace. Tuttavia le differenze fra le ue bandiere sono notevoli, innanzitutto la bandiera arcobaleno intesa come liberazione LGBTI non ha scritte. Inoltre la disposizione dei colori è invertita, il rosso è in basso nella bandiera della pace, in alto in quella gay, la bandiera della pace ha sette strisce di colore al posto dei sei colori di quella LGBT.

Alcune curiosità sulla bandera arcobaleno; la bandiera arcobaleno originale fu dipinta da Gilbert Baker, un artista e attivista LGBTI e fu usata a San Francisco nella marcia del Pride del 25 giugno ’78. Originariamente l’arcobaleno LGBTI era composto da otto strisce, ognuna con un significato specifico.

Subito dopo l’omicidio di Harvey Milk, la Paramount Flag Co. inizio a produrre e a vendere bandiere arcobaleno. Vista la grande richiesta di bandiere incominciò a vendere nel suo negozio di Polk Street, che si trovava in un quartiere gay, anche una rimanenza di stock di bandiere arcobaleno (a sette colori senza la fascia rosa) prodotte per un’associazione chiamata “International Order of the Rainbow for Girls”, un’organizzazione massonica giovanile. Questa bizzarra coincidenza e la difficoltà a reperire stoffa rosa contribuirono all’abbandono della striscia rosa nella bandiera arcobaleno.

Nel 1979 la bandiera passò da sette a sei colori, abbandonando il turchese. Quando era appesa verticalmente ai lampioni di Market Street a San Francisco, la striscia centrale veniva nascosta dal lampione stesso. Cambiare la composizione con un numero pari di strisce, risolse con semplicità il problema estetico facendo arrivare dunque la versione della bandiera a sei strisce – rossa, arancione, gialla, verde, blu, e viola, che è quella che conosciamo oggi.

La comunità LGBTQI (e non) ha prodotto nel tempo molte variazioni, alcune specifiche (Bisessuale, Asessuali, BDSMLeather e Fetish) e alcune più comuni. Per esempio alcune includono una lettera greca λ (lambda) in bianco al centro della bandiera e un triangolo rosa o nero nell’angolo superiore sinistro. Esiste anche una variazione sul tema proposta dalla Comunità Bear con una reinterpretazione dei colori e dei loro significati e con una simpatica zampa d’orso sul lato superiore destro.

Sono stati aggiunti altri colori: a San Francisco una grande bandiera contiene una striscia nera che commemora le persone vittime di HIV.

In Italia alcune associazioni LGBTQI (per esempio l’Arcigay) hanno aggiunto il loro simbolo sullo sfondo della bandiera arcobaleno. Spesso inoltre la bandiera arcobaleno viene associata a una bandiera nazionale, per celebrare le persone LGBTQI di un determinato paese o di una determinata località.

Non va dimenticata l’immensa mole di prodotti commerciali che utilizzano versioni più o meno corrette della bandiera arcobaleno per qualificarsi come LGBTQI o simpatizzanti. Allo stesso tempo moltissimi loghi commerciali di aziende più o meno importanti utilizzano i colori arcobaleno per celebrare l’orgoglio LGBTQI in particolare in concomitanza con i Pride nel mese di giugno.

 

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Bandiera Arcobaleno”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *