Seleziona una pagina

Charamsa
Giovedì 30 giugno al Padova Pride Village 
Monsignor Krzysztof Charamsa: “Ecco come possiamo cambiare la Chiesa”

Krzysztof Charamsa è stato professore di teologia alla Pontificia università gregoriana e al Pontificio ateneo Regina Apostolorum. Il 3 ottobre 2015 ha perso tutti i suoi incarichi ecclesiali ed accademici, quando – all’indomani del sinodo sulla famiglia – in un gesto di personale liberazione del coming out, ha rivelato di essere un uomo omosessuale innamorato di un altro uomo.

Attualmente è scrittore, pensatore, attivista LGBTIQ e femminista, impegnato contro qualsiasi discriminazione e, in particolare, nella difesa della dignità e dei diritti delle minoranze sessuali. Vive felicemente a Barcellona insieme con suo compagno, il catalano Eduard Planas.

Torna in Italia, al Padova Pride Village, per raccontare la sua storia e dire: “Ecco come possiamo cambiare la Chiesa”, assieme a Damiano Migliorini, teologo e co-autore del libro “L’amore omosessuale. Saggi di psicoanalisi, teologia e pastorale. In dialogo per una nuova sintesi”, conduce Marco Pasqua vice capo della cronaca a Il Messaggero.

La riflessione di Monsignor Charamsa si avvicina alle tematiche LGBTI vedendole come  uno stimolo al cambiamento della Chiesa cattolica, per il necessario e urgente ripensamento della dottrina della Chiesa Cattolica, in funzione di un percorso di cambiamento dall’attuale posizione, ambigua e velata di omofobia a una posizione di confronto con il sapere scientifico ed esperienziale dell’umanità.

Durante il confronto fra Krzysztof Charamsa e Damiano Migliorini si affronterà pertanto questo tema, difficile ma cruciale, del rapporto fra pastorale cattolica e temi LGBTI e in definitiva fra chiusura e apertura del mondo cattolico rispetto alle persone LGBTI.

Restiamo in Contatto

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere aggiornamenti, promozioni e tutte le news sulle iniziative LGBTI a Padova.

Grazie! Ora riverai aggiornamenti regolari sulle nostre attività! Cerchiamo di evitare l'invio eccessivo di messaggi e gli invii multipli.

Share This