HAI DELLE DOMANDE?

10 + 14 =

Protest è un programma di esecuzione di Test HIV rapidi organizzato da Arcigay Tralaltro Padova in collaborazione con Arcigay, Arco, e Croce Rossa di Padova e dedicato a uomini che fanno sesso con uomini, alle persone trans e ai loro partner.

 

test hiv protest

 

Il test HIV viene eseguito tramite prelievo microcapillare (cioè con pochissime gocce di sangue) e dà il risultato in circa 20 minuti. Si tratta di una modalità community-based, ovvero gestita dai volontari dell’associazione, sanitari e non sanitari, direttamentein sede.

Fare il test HIV, oggi, conviene sempre, perché più tardi si scopre di avere l’HIV peggio è per il sistema immunitario. Infatti una diagnosi tempestiva consente di gestire l’infezione in modo efficace e duraturo nel tempo e con la terapia ridurre gli effetti negativi sulla salute a lungo termine, oltre che ridurre praticamente a zero la propria infettività verso gli altri.

Obiettivo del programma di offerta è in primo luogo l’emersione del sommerso di infezioni HIV non diagnosticate e solo in secondo luogo è attività la promozione del test in generale. Per questo, considerata la maggiore vulnerabilità degli uomini gay e bisessuali e degli uomini che fanno sesso con uomini in generale, delle persone trans e dei loro partner rispetto al resto della popolazione, il programma gratuito è dedicato in particolare a questa parte della comunità LGBTI.

Il test é disponibile solo per persone maggiori di 16 anni.

Il programma ProTEST di offerta gratuita del test HIV è stato avviato nel 2015 grazie ai contributi 8 per mille della Chiesa Evangelica Valdese – Unione delle Chiese Metodiste Valdesi e ad una donazione liberale non condizionata di ViiV.

Analisi preliminari progetto ProTest Padova – Triennio 2016-2018

Il progetto ProTest ha avuto realizzazione a Padova a partire dal 2015 ma i dati forniti sono relativi al triennio 2016-2018 con l’utilizzo di un nuovo questionario per una migliore valutazione del rischio.

In questo triennio l’Associazione Arcigay Tralaltro di Padova ha eseguito in totale 315 test di cui la maggioranza nel 2017.

  • 2016 (61 test) 19,4% 19,4%
  • 2017 (146 test) 46,3% 46,3%
  • 2018 (108 test) 34,3% 34,3%

Le classi d’età 17-25 e 26-35 sono quelle maggiormente testate. La media dell’età è di 34 anni e la mediana è di poco inferiore (30 anni).

  • 18-25 (89 test) 28,3% 28,3%
  • 26-35 (92 test) 29,2% 29,2%
  • 36-45 (50 test) 15,9% 15,9%
  • 46-55 (34 test) 10,8% 10,8%
  • 56+ (23 test) 7,3% 7,3%
  • Non Pervenuto (27 test) 8,6% 8,6%

La maggioranza dei maschi testati è (si identifica come) omosessuale e bisessuale.

  • Omosessuale/Gay 184 test 68,7% 68,7%
  • Bisessuale 46 test 17,2% 17,2%
  • Eterosessuale 31 test 11,6% 11,6%
  • Queer 3 test 1,1% 1,1%
  • Altro 4 test 1,5% 1,5%

Tra i maschi che si sono sottoposti al test una grossa maggioranza si è testato di recente o almeno ha fatto entro 2 anni. Spicca però un dato importante: il 22,4% non ha mai fatto un test prima di quel momento.

  • Fatto lo stesso anno – 74 test 27,6% 27,6%
  • Un anno prima – 71 test 26,5% 26,5%
  • Due anni prima – 25 test 9,3% 9,3%
  • Da tre a cinque anni prima – 13 test 4,9% 4,9%
  • Da sei a nove anni prima – 5 test 1,9% 1,9%
  • > 10 anni – 6 test 2,2% 2,2%
  • Mai fatto il test – 60 test 22,4% 22,4%

Andando ad approfondire, possiamo vedere che quasi il 70% degli uomini che si sono testati per la prima volta sono nelle classi d’età più giovani, quelle maggiormente a rischio di infezione di HIV.

  • 18 – 25 – 23 test 38,3% 38,3%
  • 26 – 35 – 18 test 30,0% 30,0%
  • 36 – 45 – 5 test 8,3% 8,3%
  • 46 – 55 – 2 test 3,3% 3,3%
  • 56+ – 6 test 10% 10%
  • Non risponde – 6 test 10% 10%

In totale sono risultati positivi 9 persone ma solo 7 sono state confermate come nuove diagnosi. Di queste nuove infezioni, gli uomini testati si sono definiti: 4 omosessuali, 1 bisessuale e 2 eterosessuali.

HAI DELLE DOMANDE?

5 + 15 =